Luigi Santo
Diplomato in Tromba al Conservatorio di Cosenza, continua poi gli studi musicali a Parigi con P.Thibaud e successivamente si perfeziona nel repertorio romantico col Maestro Russo Timofei Dokshitser. Con il Quintetto d’Ottoni “Brass Collection” intraprende un’intensa attività concertistica in Italia ed all’estero. Dall’incontro con il trombettista americano David Short, nasce una collaborazione che porta alla creazione dell’Orchestra “The Brass Choir Consort”, con la quale ha partecipato a trasmissioni in diretta per la RAI.
Autore di brani per Quintetto d’Ottone editi e pubblicati da Gerard Billaudot – Parigi e da ITC Reift – Svizzera. Ha collaborato con Enti quali l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e l’Orchestra del Teatro Massimo di Catania, suonando con illustri Direttori e famosi Interpreti. Da solista ha tenuto concerti negli Stati Uniti alla “Ramsey Concert Hall” della Georgia University di Athens; in Russia, nella “Sala Rimskij-Korsakov” a San Pietroburgo; in Spagna nella “Sala Segovia” di Linares, oltre che in Scandinavia, Germania, Belgio, Olanda, Slovenia, Romania, Moldavia e Medio Oriente. Ha suonato con importanti artisti internazionali quali Fred Mills, Scott Hartman, Mark Mc Connell, Mike Moore; è stato invitato ad esibirsi in Festivals Internazionali assieme a trombettisti quali Bobby Shew, Andrei Ikov, Chris Martin, Jim Thompson. Docente di Tromba presso il Conservatorio di Musica di Matera, è ideatore e direttore artistico del Festival Internazionale degli Ottoni “Tubilustrium”. Incide per la Casa Discografica Marcophon il Compact Disc “Silenzio....gli Ottoni!”; successivamente escono altri due CD: “Fred&Friends” e “Tubilustrium 2005”.
Nel 2006 ha tenuto la prima esecuzione in Italia del Concerto di Shostakovich per Pianoforte-Tromba e Orchestra, nella famosa versione inedita curata dal grande Maestro Russo Timofei Dokshitser.

Luigi Santo suona strumenti STOMVI.
www.luigisanto.com